Quale plugin utilizzare per tradurre WordPress? Vota per primo questa notizia

WordPress è senza dubbio il miglior Content Management System open-source online grazie ad una forte community che ne migliora le funzionalità giorno dopo giorno.

Ma che soluzione bisogna cerca nel caso in cui volessi tradurre il tuo sito in un’altra lingua?

Per chi già conosce WordPress sa bene che per questa richiesta è sufficiente installare un plugin. Dunque, serve un plugin.

Già ma quale plugin utilizzare per tradurre WordPress?

Prima di partire è necessario dire che ci sarebbero altri metodi come ad esempio l’installazione separata in una sottocartella (ad esempio creare una sottocartella in FTP con nome “en” per poter creare un altro sito vero e proprio solo in inglese). Questa soluzione sicuramente non incide in maniera invasiva sul database ma andrà a scapito di una gestione del sito raddoppiata.

Le statistiche dicono che le 5 lingue più utilizzate online sono inglese, cinese, spagnolo, arabo e portoghese.

In questo post vedremo quale plugin utilizzare per tradurre WordPress dando per scontato che la tua esigenza sia quella di non fare una seconda installazione di WP.

Elenco: quale plugin utilizzare per tradurre WordPress?

A Simple Multilanguage Plugin

A Simple Multilanguage Plugin (ASMP) fa esattamente ciò che puoi dedurre dal titolo. Fornisce un supporto multilingue per pagine e post, dando la possibilità agli utenti di leggere il contenuto nella lingua che preferiscono da un menu a tendina.

Bing Translator

Bing Translator ti aiuta a tradurre il tuo sito con la traduzione automatica proposta da Bing. Un servizio gratuito che è il miglior competitor di Google Translate. In questo modo potrai tradurre il tuo sito in più di 40 lingue. Il pannello di amministrazione si presenta intuitivo e semplice.

Ceceppa Multilingua

Ceceppa è uno sviluppatore italiano che nel corso degli anni ha migliorato sempre di più questo plugin rendendolo stabile ed affidabile. Interfaccia migliorata e facile da utilizzare, una volta impostate le lingue bisogna solo creare pagine il gioco è fatto.

Goo Translate Widget

Goo Translate Widget utilizza tutta la memoria di Google Translate per fornire una traduzione istantanea in oltre 90 lingue. La traduzione è automatica di conseguenza è sconsigliabile fidarsi troppo. Soluzione gratuita ma non professionale.

Google Language Translator

Google Language Translator è un plugin di terze parti che, come il precedente, aiuta a tradurre in maniera automatica il tuo blog. Ricordiamo che è sempre una traduzione automatica e che “non professionale” è l’aggettivo migliore per questo tipo di traduzioni.

Google Website Translator by Prisna.net

Google Translate la fa da padrone in questa lista e lo sviluppatore Prisna anche non scherza. Già altri due plugin della lista sono creati da lui e questo si aggiunge alla sua lista personale.

Gtranslate– Google Translate

Praticamente speculare agli altri plugin già elencati che sfruttano le funzioni di Google Translate. Questo plugin è stato lanciato nel 2008 e ha ricevuto oltre 500.000 installazioni all’attivo. È disponibile anche una versione a pagamento che promette maggiori opzioni dal punto di vista SEO.

GTS Translation Plugin

GTS Translation combina la traduzione automatica con la traduzione di migliaia di traduttori in carne ed ossa che forniscono soluzioni in stile “crowdsource”. Attraverso il server di GTS Translation in cui i tuoi contenuti vengono pubblicati i traduttori potranno affinare la traduzione automatica.

Polylang

Polylang, secondo noi il migliore che risponde alla domanda “quale plugin utilizzare per tradurre WordPress”. La stessa pagina può uscire in diverse versioni e possono essere tutte collegate tra loro in modo tale che al passaggio da una lingua all’altra si rimanga sulla stessa pagina e non si ritorni in Homepage. È molto user-friendly anche dal punto di vista della gestione degli URL e dei percorsi di lingua ( con sottodominio en.sito.com oppure in sottocartella sito.com/en).

WordPressMultilingual Plugin (WPML)

Per dovere di cronaca, non possiamo non menzionare WPML, in quanto è, tuttora, il migliore in circolazione. Non a caso è a pagamento. Era disponibile una versione gratuita un tempo ma è stata rimossa e ora il plugin, che non è esattamente economico, offre tante soluzioni che lo mettono in cima alla lista di tutti i plugin e di quale plugin utilizzare per tradurre WordPress.

La lista di Traduzioni Inglese Italiano termina qui nonostante ce ne siano tantissimi altri che si possono trovare nel loro sito all’articolo: Plugin di traduzione per WordPress. Questi sono i migliori per diversi aspetti e per diverse esigenze. Se vuoi una traduzione automatica, se vuoi tradurlo da solo ma necessiti di un plugin che gestisca le lingue, soluzioni crowdsourcing, ecc.

 

Vota questa notizia